RINVIATO IL REFERENDUM COSTITUZIONALE

ll referendum costituzionale sulla riduzione del numero dei parlamentari, originariamente previsto il 29 marzo 2020, è stato rinviato.

Il Governo ha ritenuto opportuno rivedere la decisione circa la data del referendum che era stata fissata prima dell’emergenza sanitaria, allo scopo di assicurare a tutti i soggetti politici una campagna elettorale efficace e ai cittadini un’informazione adeguata.

Le procedure referendarie in Italia e all’estero dunque si sospendono e saranno rinnovate quando sarà fissata una nuova data per il referendum.