#PanchinaRossa. 25 NOVEMBRE: GIORNATA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

“La Panchina rossa “ è un percorso di sensibilizzazione e di informazione lanciato dagli Stati Generali delle Donne e rivolto ai Comuni, alle associazioni, alle scuole e alle imprese di tutta Italia: la richiesta è quella di installare una panchina rossa in ogni Comune, come monito contro la violenza sulle donne e in favore di una cultura di parità.
Le installazioni permanenti delle Panchine rosse in tutta Italia rappresentano uno spazio idealmente occupato dalla presenza delle donne cadute vittime di violenza. 

25 Novembre
Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

La giornata è stata istituita dall’ONU nel 1999 (risoluzione numero 54/134 – 17 dicembre 1999). La data fu scelta in ricordo del brutale assassinio del 1960 delle tre sorelle Mirabal.  

La violenza contro le donne, dallo stalking al femminicidio, è una questione che riguarda tutti. E’ una questione di cui le donne e gli uomini, insieme, devono farsi carico.

Il Femminicidio è l’unico reato violento che non conosce crisi in Italia: gli ultimi dati registrano un fenomeno in costante crescita con 142 donne uccise nel 2018. A ricordarcelo è il rapporto Eures 2019 su “Femminicidio e violenza di genere in Italia“.

Ma le statistiche tracciano un quadro drammatico del fenomeno in tutto il mondo. La violenza di genere fonda le sue radici nei comportamenti socio-culturali e per questo occorre rafforzare ed intervenire a livello preventivo sugli aspetti culturali ed educativi per combattere gli stereotipi di genere.

La convenzione di Instabul rappresenta uno degli strumenti più avanzati a livello internazionale per prevenire la violenza sulle donne e dagli Stati firmatari ci aspettiamo l’adozione di tutte le misure necessarie per favorire un radicale cambiamento di mentalità e per eliminare i pregiudizi e le discriminazioni. Perché la discriminazione è già violenza.

La convenzione di Istanbul nell’attuazione nell’ordinamento italiano – Scheda di lettura