AUDIZIONE CGIE

Camera dei deputati – Il 4 luglio 2019, il Comitato permanente sugli italiani nel mondo e la promozione del sistema paese, presso la Commissione Esteri, ha svolto l’audizione di una delegazione del Comitato di presidenza del Consiglio generale degli italiani all’estero (Cgie). Nel corso dell’audizione, sono intervenuta per sottolineare al Presidente Billi che la nostra opposizione vuole essere costruttiva e non polemica. Sulla rappresentanza parlamentare, in particolare, è giunto il momento di lasciarsi alle spalle la sterile polemica proposta ogni volta dalla maggioranza sulla riforma costituzionale del governo Renzi e sul taglio dei senatori eletti all’estero. Quella riforma, che non è passata, era un’altra cosa. Oggi, richiamarla continuamente, è un espediente per non parlare della riforma costituzionale di questo governo che taglia il numero dei parlamentari e, con essa, quello degli eletti all’estero che da 18 passano a 12. Si tratta, come abbiamo denunciato anche in sede parlamentare, di un concreto progetto di ridimensionamento della rappresentanza estera.