ELEZIONI 20-21 SETTEMBRE: AGEVOLAZIONI PER GLI ELETTORI CHE INTENDONO RIENTRARE

Sono previste agevolazioni tariffarie per gli elettori che intendono rientrare presso il comune di residenza in occasione del voto del 20 e 21 settembre.

Le riduzioni sui costi dei trasferimenti riguardano:

• il 60-70% per alcuni titoli di viaggio ferroviari;

• il 40% per alcuni biglietti aerei;

• il 60% per le tariffe ordinarie per i viaggi via mare;

• l’esenzione dal pagamento del pedaggio autostradale su tutta la rete nazionale con esclusione delle autostrade controllate con sistema di esazione di tipo “aperto” agli elettori italiani residenti all’estero sia per il viaggio verso il seggio elettorale sia per quello di ritorno.

Il rilascio dei biglietti avverrà dietro l’esibizione della tessera elettorale.

Gli elettori residenti all’estero sono tenuti a presentare, se ne dispongono, anche la cartolina avviso o la dichiarazione delle autorità consolari italiane con la quale si attesta lo scopo del viaggio.

Per usufruire delle agevolazioni per il ritorno è obbligatorio esibire la tessera elettorale recante l’attestazione dell’avvenuta votazione.

I titoli di viaggio possono essere acquistati per i trasferimenti da effettuare nei venti giorni a ridosso delle votazioni.

Maggiori dettagli nella circolare del dipartimento per gli Affari interni e territoriali del 3 settembre 2020 n. 46.

(FONTE: MINISTERO DELL’INTERNO)

Singole Regioni potrebbero imporre a chi proviene da alcuni Stati o territori esteri il rispetto di particolari obblighi. Prima di partire per rientrare in Italia, si raccomanda di verificare eventuali disposizioni aggiuntive da parte delle Regioni di destinazione, contattandole direttamente o visitandone i rispettivi siti web (clicca qui).