IN ARRIVO IL BONUS PER I FRONTALIERI DISOCCUPATI

Credo sia utile ricordare che nel mese di agosto arriverà un bonus di sostegno per i frontalieri residenti in Italia i quali hanno involontariamente interrotto un rapporto di lavoro fuori dai confini nazionali.
Lo stabilisce l’articolo 103-bis del Decreto Rilancio nel testo pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 19 luglio 2020.
Il bonus nasce dalla necessità di sopperire, per alcuni lavoratori, all’impossibilità di accedere a Naspi, DisColl e in linea generale agli ammortizzatori sociali previsti dal decreto legislativo numero 22 del 2015, e tutte le misure di sostegno introdotte dal Decreto Cura Italia per far fronte all’emergenza coronavirus.
L’articolo 103-bis del Decreto Rilancio intitolato “Disposizioni in favore dei lavoratori frontalieri” stabilisce di autorizzarela spesa di 6 milioni di europer l’erogazione di contributi in favore dei lavoratori frontalieri residenti in Italia, e che svolgono la propria attività nei Paesi confinanti o comunque limitrofi ai confini nazionali (lavoratori definiti frontalieri dai Regolamenti comunitari di sicurezza sociale, dall’accordo bilaterale tra Unione Europea e Svizzera sulla libera circolazione delle persone o che  svolgono  la propria attività  in  altri  Paesi  non  appartenenti   all’Unione   europea confinanti o limitrofi ai confini  nazionali  con  cui  sono  vigenti appositi accordi  bilaterali).
I frontalieri beneficiari devono essere stati lavoratori subordinati, titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, nonché titolari di partita IVA, i quali abbiano cessato involontariamente il rapporto di lavoro frontaliero a decorrere dal 21 febbraio 2020 e siano privi dei requisiti stabiliti per beneficiare delle misure di cui sopra.
Si tratta di un sostegno pari a 6 milioni di euro che sarà erogato con i criteri stabiliti da un prossimo decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, che sarà emanato a breve.
Non è ancora chiaro l’importo del bonus e ovviamente quanti saranno i beneficiari. Lo sapremo presto quando verrà emanato l’apposito Decreto attuativo entro il 18 agosto.