Prima riunione informale degli eletti nella Circoscrizione Estero

Si è svolto ieri a Roma, alla Camera dei Deputati, una prima riunione informale degli eletti nella Circoscrizione Estero, in rappresentanza di tutte le forze politiche presenti nel Parlamento italiano.
Nell’occasione, i parlamentari hanno concordato di concertarsi regolarmente tra loro e di valutare quali iniziative legislative di comune ed alto interesse portare avanti congiuntamente.
Una prima battaglia comune, compatibilmente con l’avvio effettivo della legislatura, verterà sulla istituzione di una “Commissione bicamerale per le questioni degli Italiani all’estero”, la cui bozza di proposta di disegno di legge è già allo studio comune e sarà presto finalizzata e presentata congiuntamente: il fine è quello di realizzare l’obiettivo storico e strategico di un unico foro istituzionale di elaborazione, discussione ed iniziativa parlamentare sulle diverse questioni di comune rilevanza degli Italiani residenti all’estero.
Altre iniziative di cui si è iniziato a discutere vertono sulla c.d. “messa in sicurezza del voto” ex lege 56/2001 e sul potenziamento delle risorse consolari per i servizi ai cittadini all’estero.